Pubblicità legale

Documento: 9/2024
Inizio pubblicazione: 28/03/2024
Fine pubblicazione: 27/09/2024
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca a carico di procedimento di confisca ex art.12 sexies della legge n.356/1992 in danno di ABATE GIOSUE’, nato a Trentola Ducenta (CE) il 24/06/1971, + ALTRI (R.G.N.R.
n.55774/09). Sentenza n. 1210/13, emessa in data 3/07/2013, depositata in data 1/10/2013 dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Prima Sezione Penale, Collegio A, parzialmente
confermata dalla Corte d’Appello di Napoli, VII Sezione Penale, con sentenza n. 859/15 emessa in data 4/02/2015, definitiva a far data dal 17/07/2017 ex sentenza della Suprema Corte di Cassazione (R.G. 22374/2016). (Comunicazione provvedimenti acquisita al protocollo dell’Agenzia Nazionale B.S.C. in data 02/10/2023 al n. 63408).
In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).


File:
Documento: 6/2024
Inizio pubblicazione: 15/03/2024
Fine pubblicazione: 15/09/2024
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca a carico di Gentile Francesco nato a Crotone il 15/02/1959+altri /Proc. n. 1182/2004 RGNR con sentenza n. 134/2010 del 30/07/2010 emessa dal Tribunale di Catanzaro
e divenuta definitiva a seguito di sentenza della Corte di Cassazione in data 22/05/2015. In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, commi 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).
La data di scadenza del termine è di 180 giorni a decorrere dal giorno della pubblicazione (14/03/2024) entro cui devono essere presentate le domande sopra richiamate in quanto trattasi di beni che, pur essendo sottoposti a procedimenti di prevenzione per i quali non si applica la disciplina dettata dal libro I del decreto legislativo 6 settembre 2011, n 159, alla data del 1° gennaio 2013 non erano oggetto di confisca in via definitiva (art. 1, comma 205, legge 228/2012).


File:
Documento: 7/2024
Inizio pubblicazione: 15/03/2024
Fine pubblicazione: 15/09/2024
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Confisca ex art. 12-sexies, legge n. 356 del 1992 e s.m.i., in danno di ASSUMMA Natale nato a Melito Porto Salvo (RC) il 18/06/1986, + altri. Proc. Pen. n. 3227/2009 RGNR DDA n. 3460/2009
RGIP Seq. – Sentenza n. 614/2015 del 31/10/2015 del Tribunale di Reggio Calabria Sezione GIP – GUP, parzialmente confermata dalla Corte di Appello di Reggio Calabria con Sentenza n. 1392/17,
definitiva con Sentenza della Suprema Corte di Cassazione del 19/09/2019 (provvedimenti acquisiti al prot. ANBSC n. 42309 del 09/10/2019 – provvedimento G.I.P. Tribunale di Reggio Calabria del 12/02/2024 acquisito al prot. ANBSC n. 18747 del 13/03/2024). In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il Tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).


File:
Documento: 5/2024
Inizio pubblicazione: 08/03/2024
Fine pubblicazione: 08/09/2024
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Confisca ex art. 12-sexies, legge n. 356 del 1992 e s.m.i., in danno di BAIANO PASQUALE (+altri), nato a Mugnano di Napoli (NA) il 25/03/1982. Sentenza emessa il 24/02 – 06/03/2017 dal
G.U.P. del Tribunale di Napoli, Ufficio G.I.P. 39° sezione, confermata con sentenza emessa il 10/01/2018 dalla Corte di Appello di Napoli, II Sezione Penale, definitiva a far data dal 24/01/2019 ex sentenza della Suprema Corte di Cassazione (comunicazione provvedimenti acquisita al protocollo dell’Agenzia Nazionale B.S.C. in data del 30/05/2019 n. 24162).
In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il
tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).


File:
Documento: 4/2024
Inizio pubblicazione: 28/02/2024
Fine pubblicazione: 28/08/2024
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca a carico di SPEZIO ERNESTO + ALTRI/Proc. n. 52/2011 RGMP disposta dal Tribunale di Taranto Sezione Misure di Prevenzione con provv. n. 75/2013 del 28.10.2013
depositato il 31.10.2013, parzialmente confermata dalla Corte d’Appello di Lecce con Decreto n. 13/2021 emesso in data 01.10.2021 e divenuta definitiva a seguito di sentenza della Corte di
Cassazione in data 02.02.2023 In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).

La data di scadenza del termine è di 180 giorni a decorrere dal giorno della pubblicazione (28/02/2024) entro cui devono essere presentate le domande sopra richiamate in quanto trattasi di beni che, pur essendo sottoposti a procedimenti di prevenzione per i quali non si applica la disciplina dettata dal libro I del decreto legislativo 6 settembre 2011, n 159, alla data del 1° gennaio 2013 non erano oggetto di confisca in via definitiva (art. 1, comma 205, legge 228/2012).


File:
Documento: 8/2024
Inizio pubblicazione: 05/02/2024
Fine pubblicazione: 04/08/2024
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca nell’ambito del procedimento in danno di CONTE Vincenzo, nato a Villa di Briano (CE) il 06/05/1967. Decreto n. 101/2011 nell’ambito del procedimento R.G.M.P.
12/2004+131/2011, emesso il giorno 15/07/2011 dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Seconda Sezione Penale, e decreto n. 127/2015 nell’ambito del procedimento R.G.M.P. 12/2004+131/2011, emesso il giorno 03/06/2015 dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Seconda Sezione Penale, confermato parzialmente con decreto n. 40/2019bis, emesso dalla Corte di Appello di Napoli VIII sezione Penale, divenuto irrevocabile a far data dal 14/10/2019 con sentenza R.G. 19953/2019 della Corte di Cassazione, V Sezione Penale (comunicazione provvedimenti acquisita al protocollo dell’Agenzia Nazionale B.S.C. in data 15/11/2023 al n. 75558).
In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).


File:
Documento: 2/2024
Inizio pubblicazione: 02/02/2024
Fine pubblicazione: 02/08/2024
Rettifica allegato avviso pubblico

ISTRUTTORIA PUBBLICA FINALIZZATA ALL’INDIVIDUAZIONE DI ENTI E ASSOCIAZIONI CUI ASSEGNARE, A TITOLO GRATUITO, AI SENSI DELL’ART. 48, COMMA 3, LETT. C-BIS, DEL CODICE ANTIMAFIA, BENI IMMOBILI CONFISCATI IN VIA DEFINITIVA, PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI PREVENZIONE, CURA E RIABILITAZIONE IN MATERIA DI DIPENDENZE COMPORTAMENTALI E DA SOSTANZE.

Determina Rettifica Allegato1

Allegato 1 rettificato


Documento: 3/2024
Inizio pubblicazione: 24/01/2024
Fine pubblicazione: 23/07/2024
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca ex art. 2 ter della legge n. 575 del 1965 e s.m.i. in danno di FRANCOFONTI FRANCESCO, nato a Palermo il 19/07/1955, emessa dal Tribunale di Palermo – Sez. Misure di
Prevenzione, il 28/09/2009, nell’ambito del procedimento n. 205/2009 R.M.P, parzialmente confermata in appello in data 10/06/2022, divenuta irrevocabile a far data dal 9/01/2024 giusta sentenza della Corte Suprema di Cassazione Sezione Sesta Penale R.G. 32065/2023 (comunicazione provvedimento acquisita al protocollo dell’ANBSC in data 17/01/2024 al n. 3733).
In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 2061 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012). La data di scadenza del termine entro cui devono essere presentate le domande sopra richiamate è individuata nei 180 giorni dalla data di definitività della confisca, in quanto trattasi di beni che, pur essendo sottoposti a procedimenti di prevenzione per i quali non si applica la disciplina dettata dal libro I del
decreto legislativo 6 settembre 2011, n 159, alla data del 1° gennaio 2013 non erano oggetto di confisca in via definitiva (art. 1, comma 205, legge 228/2012).


File:
Documento: 2/2023
Inizio pubblicazione: 23/10/2023
Fine pubblicazione: 22/04/2024
Avviso ai creditori ai sensi della l. 228/2012

Procedura di confisca nell’ambito del procedimento penale n. 73/2011 Reg. Gen. Mis. Prev. e Reg. Decr. n. 253/2021 “A” in danno di Verdezza Raffaele, nato a Montevideo, Uruguay, il 22/01/1958. Decreto di confisca n. 253/2021 Reg. Decr. emesso dal Tribunale dt Napoli, Sezione per l’applicazione delle misure di prevenzione, il 19/10/2021, depositato in cancelleria il 03/12/2021, confermato dalla Corte d’Appello di Napoli, Ottava Sezione Penale, con decreto n. 62/22 del 19/05/2022, definitivo dal 02/02/2023 a seguito di sentenza R.G. n. 23101-2022 emessa dalla Suprema Corte di Cassazione.

In conformità con quanto stabilito dall’art. 1, comma 205 e 206 d ella legge 24 dicembre 2012, n. 228, si comunica che i creditori di cui all’art. 1, comma 198 della medesima legge 228/2012 possono, a pena di decadenza, proporre domanda di ammissione del credito, ai sensi dell’articolo 58, comma 2 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, al giudice dell’esecuzione presso il tribunale che ha disposto la confisca (art. 1, comma 206, legge 228/2012).

Si precisa che il termine esplicitato nella norma in esame è ordinatorio e non influisce sul verificarsi della decadenza di cui all’art. 1, comma 199 della legge 228/2012.

 


File:
  • 1
  • 2