EMERGENZA COVID-19: Le sedi secondarie dell'ANBSC operative grazie all'attivazione di forme di lavoro agile

EMERGENZA COVID-19: Le sedi secondarie dell'ANBSC operative grazie all'attivazione di forme di lavoro agile

13 Marzo 2020 | Temi:

Ultimo aggiornamento: 13/03/2020 alle ore 12:08

Le Sedi Secondarie dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (Milano, Napoli, Palermo e Reggio Calabria) rimangono operative grazie all’attivazione, in ottemperanza a quanto disposto dall’articolo 1, comma 6, del d.P.C.M. dell’11 marzo u.s., di forme di lavoro agile per tutto il personale interessato che non abbia preferito usufruire del congedo ordinario.

Presso le articolazioni della Sede Centrale di Roma, oltre al ricorso allo smart working, viene garantito, grazie alla rotazione del personale, un presidio per assicurare le attività indifferibili che richiedono la presenza in Ufficio.