Ricerca di personale specialistico per la Direzione delle gestioni economiche, finanziarie e patrimoniali

Ricerca di personale specialistico per la Direzione delle gestioni economiche, finanziarie e patrimoniali

25 Aprile 2020 | Temi: notizie lavora con noi

Ultimo aggiornamento: 25/04/2020 alle ore 11:01

L’Agenzia è alla ricerca di personale specialistico, proveniente da altre pubbliche amministrazioni da impiegare, in posizione di comando, presso la Direzione delle gestioni economiche, finanziarie e patrimoniali.

In particolare, gli specifici compiti dell’agenzia, e i correlati obiettivi, in materia di gestione economiche, finanziarie e patrimoniali possono essere approfondite tramite la consultazione della documentazione esistente presso il sito istituzionale dell’Agenzia nonché della Relazione della Performance 2018 nella pagina dedicata alla voce “Amministrazione Trasparente”.

Il personale interessato dovrà dare dimostrazione, attraverso il curriculum vitae da allegare alla domanda, di una adeguata professionalità in almeno una delle seguiti aree tematiche:

Servizio di bilancio, contabilità e controllo di getsione

  • Programmazione finanziaria e controllo di gestione;
  • Predisposizione del bilancio di previsione, del conto consuntivo di un ente pubblico e conoscenza della normativa di settore;
  • Adeguata conoscenza dei sistemi di controllo Rapporti con gli organismi di controllo

Servizio Trattamento Economico Organi e Personale

  • Ottima conoscenza del trattamento retributivo, pensionistico e previdenziale del personale dirigente e non dirigente delle amministrazioni pubbliche;
  • Programmazione, indirizzo, raccordo, valutazione e analisi delle problematiche retributive, pensionistiche e previdenziali connesse all’impatto della normativa di settore;
  • Contenzioso in materia di trattamento economico del personale

Servizio pagamenti, FUG e Rendiconti e contabilità e gestione economica, finanziaria e patrimoniale dei beni sequestrati e confiscati

  • Attività di amministrazione, custodia, destinazione dei beni sequestrati e confiscati, compresi gli adempimenti fiscali;
  • Gestioni fuori bilancio, ai sensi della L. n. 1041/1971 e D.P.R. n. 689/1977;
  • Pagamento spese necessarie all’amministrazione dei beni confiscati;
  • Riscossione somme maturate nell’ambito delle procedure di confisca;
  • Adempimenti relativi al FUG (Fondo Unico di Giustizia)

La valutazione dei candidati sarà effettuata in base al curriculum vitae formativo e professionale ed eventualmente, considerata la particolare situazione emergenziale relativa al COVID 19, tramite un colloquio che si terrà a distanza.

Collocazione organizzativa:
il personale interessato verrà collocato negli uffici della Direzione delle Gestioni Economico Finanziarie e patrimoniali con sede a Roma – Via Gianturco, 11.

Specifiche inerenti il trattamento giuridico ed economico del personale:
In merito al trattamento economico si riporta la regolamentazione in materia di cui all’Art. 113-bis comma 4 ter del Decreto Legislativo 6 settembre 2011, n. 159:
“l’Agenzia è autorizzata ad avvalersi di una aliquota non superiore a 100 unità di personale non dirigenziale appartenente alle pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nonché ad enti pubblici economici. Nei limiti complessivi della stessa quota l’Agenzia può avvalersi in posizione di comando di personale delle Forze di polizia ad ordinamento civile e militare con qualifica non dirigenziale fino a un massimo di 20 unità. Il predetto personale è posto in posizione di comando, distacco o fuori ruolo anche in deroga alla vigente normativa generale in materia di mobilità temporanea e nel rispetto di quanto previsto dall’articolo 17, comma 14, della legge 15 maggio 1997, n. 127, conservando lo stato giuridico e il trattamento economico fisso, continuativo ed accessorio, secondo quanto previsto dai rispettivi ordinamenti, con oneri a carico dell’amministrazione di appartenenza e successivo rimborso da parte dell’Agenzia all’amministrazione di appartenenza dei soli oneri relativi al trattamento accessorio.”
Nello specifico la citata legge n. 127 del 15 maggio 1997, all'articolo 17 comma 14 prevede che “Le amministrazioni di appartenenza sono tenute ad adottare il provvedimento di fuori ruolo o di comando entro quindici giorni dalla richiesta.”

Riguardo invece al trattamento accessorio si rimanda alla costituzione del fondo risorse decentrate per l’anno 2018 oltre allo straordinario che sarà riconosciuto in base alle ore effettivamente prestate e comunque nel limite del monte ore consentito per legge.

Modalità d’inoltro delle candidature:
Le candidature spontanee possono essere presentate all’Agenzia, inviando il modulo di richiesta di comando, debitamente compilato e firmato, corredato dal proprio Curriculum Vitae in formato europeo e da copia del documento di identità ai seguenti indirizzi di posta elettronica:
• PEC: agenzia.nazionale@pec.anbsc.it

• E-mail: segreteria.direttore@anbsc.it

Per questo tipo di candidature indicare nell’oggetto “Lavora con noi – la Direzione delle gestioni economiche, finanziarie e patrimoniali.

L’invio della richiesta non comporta alcun impegno da parte dell’ANBSC nei confronti dei richiedenti e non fa sorgere alcun diritto ad ottenere il comando o distacco né incarichi specifici.

La procedura descritta è esclusivamente funzionale alla creazione di un bacino di dipendenti delle amministrazioni indicate, interessati ad un’esperienza lavorativa presso l’Agenzia, da cui eventualmente attingere quando ricorra l’esigenza pur non essendo prevista la compilazione di graduatorie pubbliche né l’attribuzione di punteggi o altre classificazioni.

Restano nella piena discrezionalità dell’Agenzia la valutazione dei curricula, l’eventuale convocazione ai fini di un colloquio e le determinazioni sui possibili seguiti.

Tutti i dati personali verranno trattati ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (GDPR).