HomeL' Agenzia › Il Direttore

Il Direttore

direttore postiglioneIL DIRETTORE 


Il prefetto Umberto Postiglione è nato ad Angri (SA) il 16 settembre 1950; è coniugato ed ha un figlio. Conseguita la laurea in giurisprudenza presso l'università di Napoli, è        entrato nella carriera prefettizia nel 1979, prendendo servizio in qualità di consigliere di Prefettura presso la prefettura di La Spezia.

Nel 1980, è stato trasferito a Roma, presso la sede centrale del ministero dell'Interno dove, per due anni, ha ricoperto l'incarico di vice capo della segreteria del    Sottosegretario all'Interno on. Angelo Sanza.

Nel 1982, è stato trasferito alla prefettura di Salerno presso la quale ha svolto le funzioni di vice capo di Gabinetto e, successivamente, di capo di Gabinetto.

Nel 1990, è stato nominato dirigente e, nell'anno successivo, è stato nuovamente trasferito presso la sede centrale del ministero dell'Interno, dove ha ricoperto gli incarichi di  dirigente del coordinamento della Direzione generale dei servizi civili e di dirigente dell'Ufficio Enti locali del Gabinetto del Ministro.

Commissario straordinario di tre comuni del salernitano tra il 1982 ed il 1989, nel 1993 è stato chiamato a collaborare, nelle vesti di sub-commissario, alla gestione      commissariale del comune di Milano affidata al prefetto Claudio Gelati, con l'incarico di curare gli affari dei lavori pubblici, dei trasporti, del traffico, dell'edilizia economica e  popolare e delle circoscrizioni. In quella circostanza è stato, tra l'altro, nominato presidente dell'ATM, l'Azienda trasporti milanesi.

Candidatosi alla carica di sindaco di Angri, il suo comune di origine, è stato eletto nel 1995 e, nel 1999, ha ottenuto la rielezione. In tale periodo è stato anche consigliere di  amministrazione del Patto territoriale per l'occupazione dell'Agro Nocerino-Sarnese, finanziato dall'Unione Europea e rappresentante delle Amministrazioni locali dell'Agro  Nocerino-Sarnese nel Comitato del Distretto Industriale di Nocera-Gragnano, istituito dalla Regione Campania.

Nonostante il gravoso impegno connesso alla carica di Sindaco in un comune di 30.000 abitanti, ubicato in un territorio complesso come quello dell'Agro Nocerino-Sarnese,  non ha chiesto aspettativa ed ha continuato a prestare servizio al ministero dell'Interno prima presso la Direzione centrale della documentazione generale, poi presso la  Direzione generale dell'amministrazione Civile, quindi presso il dipartimento per gli Affari interni e territoriali ed, infine, presso l'Ispettorato generale di amministrazione.  Conclusa l'esperienza di sindaco nel 2004, è tornato a tempo pieno all'attività lavorativa, espletando importanti incarichi ispettivi.

Nel 2006, gli è stato conferito l'incarico di capo dell'Ufficio di staff dell'Ufficio I, pianificazione e affari generali, nell'ambito dello stesso Ispettorato generale di amministrazione.

Nel 2007, è stato trasferito presso il dipartimento per gli Affari interni e territoriali, presso il quale il capo Dipartimento gli ha affidato, in ragione della profonda esperienza maturata nel settore degli enti locali, la direzione dell'Ufficio affari legislativi.
Nel dicembre 2007 è stato nominato prefetto ed è stato preposto alla prefettura di Agrigento.

Il 23 luglio 2010 è stato nominato vice capo Dipartimento delle libertà civili ed immigrazione presso il ministero dell'Interno.

Dal 4 luglio 2011 è prefetto di Palermo.

Il 28 dicembre 2012 è nominato commissario straordinario per la provincia di Roma.

Il  5 agosto 2013 è stato nominato capo dipartimento per gli Affari interni e territoriali presso il Ministero dell'Interno.

Dal 18 giugno 2014 è Direttore dell'ANBSC.


Curriculum vitae